Alenia Aermacchi

Soluzioni innovative per l'aeronautica del futuro

Alenia Aermacchi

Nel 2013 Alenia Aermacchi celebra cento anni di storia. Il 1° maggio 1913 infatti nacque la Società Anonima Nieuport-Macchi. Un secolo più tardi il nome Alenia Aermacchi raccoglie l’intero settore aeronautico di Finmeccanica, il maggior gruppo italiano attivo nella progettazione, sviluppo, produzione, manutenzione e revisione di velivoli civili e militari, di velivoli non pilotati, velivoli da addestramento e aerostrutture. 

 

Alenia Aermacchi, insieme alle proprie società controllate e partecipate, impiega circa 12.000 dipendenti. La società ha attivato una vasta rete di joint venture e partnership di prodotto e di programma quali SCAC con Sukhoi per la realizzazione del Sukhoi Superjet 100, nuova famiglia di velivoli regionali jet da 75-100 posti; Eurofighter, con la britannica BAE Systems e con la tedesca-spagnola Cassidian, per la realizzazione del velivolo supersonico bimotore Eurofighter Typhoon; ATR con Airbus Group per la realiz¬zazione dei velivoli regionali a turboelica. Alenia Aermacchi è inoltre responsabile dello sviluppo delle versioni speciali dell’ATR da pattugliamento marittimo e per la lotta antisommergibile. Alenia Aermacchi partecipa poi come partner strategico di Boeing alla progettazione e produzione dello stabilizzatore orizzontale e della sezione centrale e centro-posteriore della fusoliera del nuovo 787 Dreamliner

 

Al centro dell’interesse e degli investimenti in ri¬cerca e sviluppo di Alenia Aermacchi vi è anche il settore degli UAV (Unmanned Aerial Vehicle): la società ha già realizzato infatti piattaforme non pilotate sviluppate specificatamente come dimostratori di tecniche e tecnologie innovative e partecipa a programmi di collaborazione internazionale. 

 

0